Letteratura – V. Nabokov: Lolita

This post has already been read 751 times!

lolita

Vladimir Nabokov riesce con Lolita a costruire una ricca prosa intorno al racconto dell’inquieta turpitudine di un adulto; è il racconto del conflitto tra la estrema passione e la morale. Lolita è il romanzo più famoso dello scrittore russo, naturalizzato francese, un romanzo che non fu facile pubblicare (1955).

E’ la storia della passione depravata di un adulto, Humbert, professore di letteratura francese, per una dodicenne, Lolita e, in generale, per le dodicenni, non un anno di più né uno di meno, le ragazze al primo fiore, le ninfette, di cui Lolita, la protagonista, ne è un esempio sublime. Lolita diventerà sua figliastra e, alla morte della madre, viaggeranno insieme in lungo e in largo per le vie americane, tra ricordi, memorie, immagini, paure, inquietudini.

La storia di Humbert e di Lolita, pur nella sua trama pedofila e incestuosa, è trattata con un fraseggio ed una ricchezza di immagini verbali da affascinare e far dimenticare che si tratta pur sempre di una storia pruriginosa e dal carattere ai limiti dell’orrore morale, di cui peraltro il protagonista ne è perfettamente consapevole e ne è critico.

Monumento a Nabokov a Montreux

Monumento a Nabokov a Montreux

La forza romanzesca e il potere verbale con cui Nabokov racconta di questo vizio, la delicatezza e l’alterigia con cui lo scrittore affronta un tema così delicato, diventano il viatico per parlare della forza delle passioni che attraversano l’animo umano.

Lolita fu pubblicato per la prima volta nel 1955, dopo essere stato rifiutato da molte case editrici per molti anni, a causa della trama esplicita, a meno di pesanti tagli e manipolazioni che Nabokov si rifiutò sempre di operare.

Nonostante lo scandalo che suscitò, le quattrocento pagine del libro non contengono né parole né descrizioni oscene, grazie ad uno stile letterario alto ed elegante che allude alle scabrosità senza mai descriverle esplicitamente.

Cinzia Malaguti

 

 

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF