Consigli in cucina: la cipolla e gli occhiali da nuotatore

This post has already been read 848 times!

Forse anche voi vorreste usare più spesso la cipolla in cucina, ma siccome produce quel fastidioso lacrimare, o la evitate oppure usate quella già tritata e surgelata, anche se il gusto dei vostri piatti ne patisce.

Ora basta rinunciare al gustoso sapore di una cipolla appena tagliata: vi insegno alcuni accorgimenti scientifici utili a ridurre la lacrimazione nel tagliare le cipolle.

Quando la molecola, la S-ossido di (Z)-tiopropanale raggiunge i nostri occhi scatena le lacrime, allora dobbiamo ridurre o rallentare l’azione delle molecole irritanti della cipolla. Ecco come:

  1. rivolgere sempre il lato tagliato della cipolla lontano dagli occhi e bagnare il tagliere e la lama del coltello (il fattore lacrimogeno è molto solubile in acqua);
  2. ridurre la velocità d’azione degli enzimi con il freddo: tenere la cipolla cinque o dieci minuti in freezer prima di tagliarla;
  3. azionate un ventilatore per allontanare da voi il gas lacrimogeno,
  4. usate occhiali da nuotatore (rimedio sicuro se ne dovete tagliare più di due).

Vi garantisco che sono tutti ottimi espedienti per ridurre la lacrimazione da taglio di cipolla.

Cinzia Malaguti

Bibliografia: Dario Bressanini, Le Scienze, gennaio 2014

 

 

 

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF