Viaggiare: Sri Lanka

This post has already been read 926 times!

 

 

Una vacanza in Sri Lanka è un viaggio tra zone archeologiche, fortezze leggendarie, monasteri buddisti e gente cordiale.

Vi propongo un itinerario che potete fare in una settimana, dedicando la seconda al relax in una delle fantastiche isole dell’arcipelago delle Maldive.

Polonnaruwa. A Polonnaruwa c’è una importante zona archeologica, i resti di un’antica capitale del XI secolo, seconda capitale dopo la distruzione di Anuradhapura; qui uno dei più famosi re singalesi fece costruire la sua perla d’architettura con palazzi, giardini, colonne decorate, un libro di pietra, la vasca a loto e vari templi. L’antica città di Polonnaruwa è Patrimonio dell’Umanità protetto dall’Unesco.

Anuradhapura. Anuradhapura fu fondata nel IV secolo a.C., fu la prima capitale e la civiltà che si sviluppò intorno a questa città fu una delle principali dell’Asia e del mondo intero; l’unico monumento rimasto è l’albero di Buddha, cuore di tutto il mondo buddhista perché, sotto quell’albero, il Buddha ebbe l’illuminazione; oggi è un albero immenso, il più vecchio del mondo, i cui rami secolari sono sostenuti da supporti metallici ed ogni giorno migliaia di fedeli si avvicendano ai suoi piedi, portando fiori e ringraziando il Maestro per la serenità del suo insegnamento. Ad Anuradhapura ci sono famose Dagobe, templi bianchi a forma di campana rovesciata, spesso alti più di 100 metri, che sono cattedrali del buddismo, costruite per conservare ognuna una reliquia del “Perfetto”. Il sito di Anuradhapura, città sacra, è Patrimonio dell’Umanità protetto dall’Unesco.

 

Sri Lanka, Sigirya

 

 

 

 

 

 

 

Sigirya. A Sigirya c’è una fortezza leggendaria, costruita da un principe singalese sulla sommità di una roccia, chiamata la Rocca del Leone. La rocca è di origine vulcanica e si innalza per 200 metri sopra impeccabili giardini nel cuore del Cultural Triangle dello Sri Lanka. Nel 477 d.C., questo blocco di roccia dalle particolari caratteristiche geologiche divenne la roccaforte del principe Kasyapa il quale, temendo di venire spodestato, si rifugiò qui. In cima a questa rocca strategica si trovano i resti della sontuosa fortezza di Kasyapa, un capolavoro architettonico a cui si accedeva passando dalla Porta del Leone, ora ridotta ad un enorme paio di zampe di pietra. La parte più bassa della rocca è decorata con affreschi raffiguranti le 500 bellissime concubine del principe. Anche il sito di Sigirya è Patrimonio dell’Umanità protetto dall’Unesco.

Danbulla. A Danbulla c’è un famoso monastero buddhista che custodisce al suo interno una enorme statua di Buddha dormiente, lunga 15 metri, la più grande conosciuta. Anche il tempio di Danbulla è Patrimonio dell’Umanità protetto dall’Unesco.

Kandy. Kandy è la capitale della religione buddhista singalese; è famosa perché conserva, in un tempio molto animato, la più importante reliquia del mondo buddhista: un Dente del Buddha. Anche la città sacra di Kandy è Patrimonio dell’Umanità protetto dall’Unesco.

Nuwara Eliya. A Nuwara Eliya ci sono le piantagioni di tè, immense piantagioni di tè di colore verde brillante, uno spettacolo.

Sri Lanka, Kandy elefanti

 

 

 

 

 

 

 

Durante la vostra vacanza in Sri Lanka, passando da un località all’altra, osserverete branchi di elefanti e scimmie solitarie o in gruppo, spettacoli della natura.

Cinzia Malaguti

Risorse in rete:

Viaggiare sicuri (da consultare prima di organizzare il viaggio)

Ente Turismo Sri Lanka (sito ufficiale)

 

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF