Politica italiana: Le polemiche nel PD per l’incontro di Renzi con Berlusconi

This post has already been read 653 times!

Profonda sintonia o accordo?

Innanzi tutto, non vedo perché Renzi, nuovo segretario del PD, nel giro di consultazioni per la riforma elettorale, non avrebbe dovuto incontrare Berlusconi, quale leader di Forza Italia. Lo ha incontrato ed ha fatto bene, vi spiego perché.

Berlusconi, che ci piaccia o no, è leader di una importante forza politica, in termini numerici di consensi elettorali e come tale va trattata; d’altra parte, Renzi non ha instaurato nessun rapporto privilegiato con Berlusconi e sta trattando Forza Italia all’interno di un contesto di accordi a più larga partecipazione, come deve essere per le riforme elettorali ed istituzionali.

Non vedo quindi un serio motivo per lo scandalizzarsi di alcuni personaggi all’interno del PD per un incontro utile ad arrivare ad una conclusione in tempi brevi dell’argomento “legge elettorale”.  Ricordo a questi personaggi del PD che Berlusconi ed il berlusconismo vanno vinti politicamente, sul campo, nelle urne, non con le esclusioni o i giudici, questo sarebbe solo un modo per ridare fiato alla sua tromba e sostegno di solidarietà nella sua base elettorale.

Cinzia Malaguti

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF