Cinema: Storia di una ladra di libri

This post has already been read 785 times!

Bella e commovente storia ambientata in Germania durante la dittatura nazista, tra l’inizio e la fine della seconda guerra mondiale. Sono rappresentate la povertà, la paura, l’onestà, l’amicizia di molti tedeschi, in quel periodo orrendo.

Storia di una ladra di libri parla della giovane Liesel, abbandonata dalla madre troppo povera e adottata da Hans e Rosa; le molte difficoltà saranno mitigate dall’amicizia di Rudy, dall’affetto dei nuovi genitori e dalla compagnia di un nuovo amico, nascosto perché ebreo; soprattutto saranno i libri a confortare e far crescere la giovane Liesel, letture condivise e libri rubati, nella casa del borgomastro e nel rogo in paese. L’aggravarsi della guerra porterà altro dolore nel cuore di Liesel, ma la scena finale è un toccasana.

Il ruolo di Liesel è interpretato dalla brava Sophie Nèlisse, che ha ricevuto diverse nomination quale migliore attrice emergente, mentre la regia è di Brian Percival.

Storia di una ladra di libri rende giustizia ai tanti tedeschi che furono contrari alla dittatura hitleriana, anche se più o meno segretamente a causa della paura inculcata dal regime.

La pellicola è la trasposizione cinematografica del romanzo La bambina che salvava i libri di Markus Zusak.

Cinzia Malaguti

 

 

 

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF