Benessere – Esercizio fisico: scoperti nuovi benefici per la salute

This post has already been read 849 times!

Tutti sappiamo che dovremmo fare ginnastica, ma dovremmo anche sapere che mantenersi fisicamente attivi è l’unica cosa essenziale che possiamo fare per migliorare o conservare la salute.

Le scoperte più recenti sui meccanismi, prima sconosciuti, attraverso i quali l’esercizio fisico, praticato regolarmente, aumenta il benessere psico-fisico, hanno messo in evidenza quanto segue:

  • L’esercizio fisico aumenta il benessere mentale liberando una quantità maggiore di endorfine (ormoni della famiglia degli oppiacei che suscitano sensazioni piacevoli) e migliorando le funzioni cognitive e la concentrazione;
  • L’esercizio fisico cambia le proprietà delle molecole LDL legate al colesterolo “cattivo” riducendo la presenza nel sangue delle particelle più piccole, quelle più pericolose;
  • L’esercizio fisico stimola le fibre all’interno dei muscoli a migliorare la propria efficienza nell’uso del glucosio, aumentandone così la resistenza e diminuendone, di conseguenza, l’affaticamento;
  • L’esercizio fisico migliora la risposta del corpo all’insulina e stimola la produzione dell’ormone adiponectina, riducendo il rischio di sviluppare diabete di tipo 2 e sindrome metabolica;
  • L’esercizio fisico riduce il rischio di tumore polmonare, del colon-retto, della mammella e di altre neoplasie, soprattutto aiutando l’organismo a mantenere la concentrazione di glucosio nel sangue entro il range normale.

Una meta-analisi effettuata nel 2012 sui dati ottenuti da sei studi che hanno coinvolto 655.000 adulti negli Stati Uniti, seguiti per circa 10 anni, ha scoperto che le persone che trascorrevano appena 11 minuti al giorno in attività ricreative (giardinaggio, lavare la macchina, una passeggiatina serale) avevano un’aspettativa di vita maggiore di 1,8 anni dopo i 40, rispetto a persone della stessa età ma inattive.

I soggetti che avevano svolto almeno 30 minuti di moderata attività, come una passeggiata a ritmo sostenuto, cinque o più giorni la settimana, più 30 minuti di potenziamento muscolare almeno due giorni la settimana, stavano decisamente meglio: la loro speranza di vita era più alta di 3,4 anni.

Quelli che svolgevano un’attività fisica per circa 60-90 minuti al giorno ottenevano incrementi ancora maggiori (4,2 anni o più).

Date le prove continue e sempre maggiori relative ai benefici per la salute derivanti dall’attività fisica, il messaggio dovrebbe essere chiaro.

Cinzia Malaguti

Fonte: S.S. Bassuk, T. S. Church, J.E. Manson, Le Scienze (dicembre 2013)

Shari S. Bassuk è epidemiologa presso il Brigham and Women’s Hospital e ricercatore associato alla Harvard Medical School, Timothy S. Church è direttore del Preventive Medicine Research Laboratory e professore presso la Louisiana State University, JoAnn E. Manson è responsabile della divisione di medicina preventiva presso il Brigham and Women’s Hospital e docente di medicina

Risorse: le linee guida statunitensi per l’attività fisica

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF