Mantova Patrimonio dell’Umanità

This post has already been read 1114 times!

Mantova, Castello e Lago

Mantova, Castello vista lago

Mantova ci offre la testimonianza delle realizzazioni urbane, architettoniche ed artistiche del Rinascimento, questa è la ragione del riconoscimento dell’UNESCO.

Mantova raggiunge il massimo splendore con il dominio della famiglia Gonzaga, tra il 1328 e il 1707, una delle più raffinate corti del Rinascimento italiano.

Il sogno dei Gonzaga s’incarna ancora oggi in Palazzo Ducale, nel Palazzo Te, nel disegno urbanistico policentrico, tra piazze e percorsi urbani.

Mantova, Palazzo Ducale

Mantova, Palazzo Ducale

Il complesso monumentale di Palazzo Ducale si estende da Piazza Sordello al Lago di Mezzo, nella sorprendente architettura fatta di palazzi, gallerie, giardini e piazze collegati tra loro e perfettamente percorribili al loro interno, come una città nella città, frutto di settecento anni di storia. E’ sorprendente attraversare quello che sembra essere un ingresso al palazzo per trovarsi invece davanti una piazza, collegata ad un’altra piazza attraverso un’altra uscita, palazzi collegati tra di loro, in un tutt’uno fino al Castello di San Giorgio, in faccia al Lago di Mezzo.

Mantova, Piazza Sordello

Mantova, Piazza Sordello

L’intreccio dei percorsi urbani è pure molto interessante: dall’antica piazza Sordello si passa in piazza Broletto e poi in piazza Erbe, delimitata dalle case-bottega porticate, con il Palazzo del Podestà, il Palazzo della Ragione, la Torre dell’Orologio, la medievale Rotonda di San Lorenzo. La Rotonda di San Lorenzo risale al 1082 ed è la chiesa più antica di Mantova, caratteristica per la base circolare. Da piazza Erbe si giunge infine in piazza Mantegna, su cui s’affaccia l’albertina (costruita su progetto di Leon Battista Alberti tra il 1472 e il 1494) Basilica di Sant’Andrea, sommo esempio dell’architettura rinascimentale italiana; entrate all’interno della Basilica di Sant’Andrea perché gli affreschi che ammirerete sono di gran pregio.

Mantova, centro storico veduta aerea (da Wikipedia)

Mantova, centro storico veduta aerea (da Wikipedia)

Non dimenticatevi poi che Mantova è fin dalle origini città d’acqua, circondata dai laghi formati dal Mincio, sulle cui sponde oggi panchine, percorsi pedonali e da bicicletta, gite in barca, consentono di scoprire e ammirare Mantova ed il suo skyline da un altro punto di vista.

Bene, fatto questo, non vi resta che entrare in uno dei tanti ristoranti mantovani per assaggiare i suoi tortelli di zucca, il cui sapore vi stupirà.

Cinzia Malaguti

Mantova, Capodanno 2015

Mantova, Capodanno 2015

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF